icona accessiblità

aumenta testo

scala di grigi

evidenzia link

contrasto

cambia font

Come nasce l’idea di Ruote Libere?

Ci teniamo a raccontarvi come è nato il progetto Ruote Libere. Un'avventura che ebbe inizio in una calda estate toscana quando noi, Sara e Alessia, due sorelle venete, ci siamo trovate ad affrontare una serie di sfide inaspettate nell'accesso ai luoghi culturali.

Le difficoltà che abbiamo incontrato erano tutte legate all’accesso ai luoghi in sedia a ruote. In molti luoghi non c'erano le condizioni per accogliere Alessia, e dove c'erano, spesso non erano sufficienti.

Abbiamo da subito capito che un approccio polemico non produce alcun risultato: non consente alle ruote di girare liberamente! 

Così, da un’esperienza negativa è nata la nostra idea: mettere insieme un elenco di luoghi culturali accessibili, partendo dalla nostra regione, il Veneto.

Spinta dalla voglia di intervenire concretamente, nel 2018 io Sara, ho scritto la mia tesi di laurea in Progettazione e Gestione del Turismo Culturale sulla promozione del turismo accessibile tramite i social media.

Dal 2021 ad oggi, assieme, abbiamo iniziato a trasformare la teoria in pratica con il fine di ottenere un impatto concreto, entrambe convinte che i sogni, non siano altro che idee realizzabili attraverso ingegno, volontà, dedizione e collaborazione. 

Applicandoci nelle soluzioni, invece che nella semplice critica, abbiamo realizzato un blog e aperto i nostri canali social con l’obiettivo di documentare e mappare la fruibilità di tutti i luoghi visitati attraverso la nostra personale testimonianza.

Attraverso i nostri canali, gli utenti possono facilmente trovare informazioni che altrimenti sarebbero difficili da reperire, permettendo loro di scegliere quale luogo visitare senza incontrare spiacevoli ostacoli.

Il nostro obiettivo è da sempre stato duplice: da una parte, vogliamo che le persone possano pianificare le loro visite in in modo più consapevole utilizzando informazioni attendibili, dall’altra vogliamo far comprendere agli operatori turistici l'importanza e il vantaggio di rendere un luogo accessibile e inclusivo, un potenziale ancora troppo spesso sottovalutato.

E così, visita dopo visita, i luoghi mappati si sono moltiplicati ed abbiamo iniziato ad avere le nostre prime collaborazioni con strutture ricettive, luoghi culturali, comuni ed enti del turismo, al fine di testarli e promuoverli.

Fino ad arrivare a quel messaggio, arrivato nel febbraio 2023, in cui la Regione Veneto, la nostra regione, ci ha riferito di essere state selezionate per prendere parte alla prima edizione di Veneto Creators.

Innegabile dirvi quanto eravamo emozionate e soddisfatte per questo nuovo traguardo. Una regione che all’interno di un progetto di promozione del territorio con content creator ha selezionato noi, un profilo piccolino che parla di accessibilità e inclusione, wow! Finalmente il tema è arrivato ai “piani alti”.

Grazie a questa esperienza, abbiamo avuto l'opportunità di far conoscere Ruote Libere ad un pubblico più ampio trasmettendo quella che per noi è la fondamentale importanza di rendere i luoghi veramente accessibili a tutti.

Pochi mesi dopo siamo state scelte per portare la nostra testimonianza a Roma all’evento di apertura della 4weeks4inclusion, un evento organizzato dalla TIM per sensibilizzare alla diversità. La nostra testimonianza ha trasmesso emozioni e smosso riflessioni tanto da farci tornare per l’evento di chiusura per ritirare un premio a noi dedicato come “Personaggio più inclusivo”.

Il 2023 per noi è stato un anno davvero rivoluzionario!

Nel 2024 è arrivato un altro emozionante traguardo: abbiamo vinto i Diversity Media Awards per il miglior contenuto digital dell’anno dedicato alla diversità!

Il video premiato, realizzato assieme a Nicola Canal aka Canal il Canal all'interno del progetto Veneto Creators, ha l'obiettivo di far comprendere, in modo immediato ed ironico, quali siano alcuni dei comportamenti da evitare quando ci relazioniamo con persone con disabilità.

Siamo davvero molto ma molto grate per questo premio e per tutto il sostegno ricevuto dalle persone che ci vogliono bene.

Come ha detto Nicola su quel palco "Se pensiamo di avere qualcosa di buono da insegnare agli altri cerchiamo di farlo sempre senza aggressività ma con gentilezza".

Se vi fa piacere vedere la premiazione e ascoltare tutto il nostro discorso completo, sintonizzatevi il 28 giugno 2024 alle 23:00 su Rai 1.

Video premiato ai Diversity Media Awards 2024

Non è sempre stato tutto rose e fiori eh! Nel corso di questi anni abbiamo avuto qualche momento di sconforto, il pensiero che forse il nostro lavoro fosse vano.

Credeteci: il cambio di mentalità è l’ostacolo, la barriera, più difficile da abbattere.

Ma i messaggi di ringraziamento delle persone che prendono, escono, partono, viaggiano, vivono e questi riconoscimenti “istituzionali” e mediatici, ci hanno spronato e continuano a spronarci nell’andare avanti. E’ come se ci dassero “una pacca sulla spalla”, come a dire “brave ragazze, continuate così, siete sulla strada giusta”.

Insomma Ruote Libere è nato come un progetto di sorellanza, da una nostra esigenza specifica, ed ora è in piena evoluzione. Chissà dove ci porteranno domani le ruote!

Ma noi di una cosa siamo sempre più convinte: solo collaborando, sensibilizzando e AGENDO possiamo fare anche noi la differenza, rendendo la cultura veramente alla portata di tutti.


Lascia qui di seguito il tuo commento...

Inviando i tuoi dati, accetti che tutti i dati inseriti possano essere salvati e mostrati come un commento.

Contattaci!